Vita

#scrivereinquarantena Primo Pensiero

Non è che stia scrivendo granché, e me ne

dispiace.

Ho abbandonato completamente i social (Facebook e Instagram), li trovo velenosi in questo periodo. Non riuscivo a scriverci nulla, nè ad accogliere ciò che leggevo.

Sono stati giorni difficili per tutti, e ne abbiamo ancora per un po’.

Separazioni forzate, paure, dubbi, senso di ribellione.

Ho la fortuna di abitare fuori città, vicino al mare, e da ieri ho cominciato a godermi questa cosa.

Sveglia presto, lavoro di progettazione dell’orto, lettura, scrittura, appuntamenti spirituali. Appena fa buio, si accende il fuoco nel camino. Niente male come vita!

Ma gli abbracci mancano, mancano.